La pianta del caffè

la_pianta_del_caffe_cagliari

La pianta del caffè cresce nella fascia tra i tropici e l’equatore. E’ un arbusto sempreverde a ciclo continuo che privilegia i climi caldi e umidi e cresce ad un’altitudine compresa tra i 200 e 2500 metri.

I fiori sono bianchi e hanno un profumo intenso che ricorda il gelsomino, mentre i frutti sono bacche ovali simili a ciliegie che dopo 7-9 mesi giungono a maturazione diventando rosse.

La bacca è formata da una buccia esterna e da una polpa che proteggono i 2 semi interni, detti chicchi, avvolti da una buccia coriacea (pergamino) e da una pellicola argentea.

LE VARIETÀ DI CAFFÈ: ARABICA E ROBUSTA

La pianta del caffè si classifica in numerose varietà,  le più diffuse sono l’Arabica e Robusta.

 

La varietà Arabica rappresenta circa il 60% della produzione mondiale.Originaria dell’Arabia, si coltiva prevalentemente nel Centro e Sud America, il principale produttore mondiale è il Brasile (1/3 della produzione mondiale), seguito dalla Colombia.
L’Arabica è la qualità di caffè più pregiata, contiene una minore quantità di caffeina rispetto alle altre specie e la sua pianta necessita di cure costanti. Il chicco è di forma allungata e piatta.

arabica
robusta

La varietà Robusta assorbe circa il 30% della produzione mondiale. Originaria dell’Africa Centrale, si coltiva in Africa e in Asia (in particolare in Vietnam), ma nel Centro-Sud America troviamo piccole produzioni di Robusta di altissima qualità.
La Robusta è considerata meno pregiata dell’Arabica data l’elevata percentuale di caffeina che influenza il gusto del caffè. E’ una varietà più resistente che richiede meno cure e risulta quindi più economica. Il chicco è di forma tondeggiante.