L’estrazione

caffe_cagliari_2017 8

Le tecniche di estrazione del caffè espresso sono principalmente due:
Nella macerazione la polvere di caffè rimane a contatto con l’acqua bollente per alcuni minuti e poi viene successivamente filtrato, come nel caso del caffè turco.

 

Con la percolazione, l’acqua bollente attraversa il pannello di caffè scendendo rapidamente nella tazza; è questo il caso del caffè preparato con la macchina a filtro, con la napoletana, con la moka e con la macchina espresso.

L’ESPRESSO: LA REGOLA DELLE 4M

L’espresso è la modalità di estrazione del caffè che richiede maggiore esperienza e professionalità. Fondamentale è la professionalità del barista che deve adottare una serie di accorgimenti in fase di estrazione ed eseguire controlli e interventi di gestione ordinaria e manutenzione periodica delle attrezzature. In sintesi occorre rispettare la cosiddetta regola delle 4M:

 

L’utilizzo di una buona Miscela di caffè è l’indispensabile punto di partenza per la preparazione di un ottimo caffè espresso. Il caffè è un prodotto igroscopico, per questo è importante conservare le confezioni in un luogo fresco, asciutto e privo di cattivi odori.
Il Macinadosatore è uno strumento fondamentale che macina i chicchi di caffè ed eroga la corretta dose di caffè in polvere necessaria per l’estrazione dell’espresso.
La Macchina per caffè espresso consente di ottenere il vero espresso italiano e deve utilizzare acqua fresca di rete opportunamente depurata.
Nonostante oggi le attrezzature siano altamente sofisticate, la competenza, professionalità e la Mano del barista rimangono una componente fondamentale per estrarre un espresso italiano perfetto e preparare un cappuccino a regola d’arte.

 

Per saperne di più sul controllo e Manutenzione delle attrezzature e sulla manualità del barista vi invitiamo a frequentare il corso Professione Barista presso il nostro centro di formazione aziendale Scuola del Caffè Cagliari.